Pescarolo ed Uniti | Storia di Pescarolo ed Uniti | Turismo a Pescarolo ed Uniti | Ristoranti | Mappa | Contattaci | Links

Navigare Facile

Storia di Pescarolo ed Uniti

Cenni Storici su Pescarolo ed Uniti

Diversi ritrovamenti confermano le invasioni dei barbari nell'intero territorio e nella pianura padana dopo l'allontanamento dei romani dalla zona. Gli stessi romani esercitarono un'influenza non indifferente in quest'area e la loro presenza è attestata da una villa rustica nella vicina Senigola.

Le nobili famiglie dei Visconti e dei Malatesta, che si contesero il territorio cremonese, non tardarono a influenzare le vicende di Pescarolo segnandone inevitabilmente la storia: fu così che divenne presto feudo dei primi i quali lo affidarono successivamente al Pallavicini poi ai Marini e ai Barbò.

Nel corso del Seicento questi ultimi lo diedero ai Maggi il quale ricevette il titolo di marchese da Filippo IV, re di Spagna. L'attuale Pescarolo ed Uniti perse il proprio castello nel diciottesimo secolo per via della distruzione attuata dal governo austriaco.

Dove

Del suddetto castello si ebbero le primissime informazioni scritte nel nono secolo, tempo in cui fu ceduto al monastero di San Giovanni alla Pippia e poi alla comunità.

Dall'unione dei comuni di Pieve Terzagni, Pescarolo e Castelnuovo del Vescovo, avvenuta nel 1867, nasce il comune di Pescarolo ed Uniti il cui territorio si rivela in massima parte agricolo (ce lo testimoniano le numerose costruzioni rurali sparse per tutta la zona). Prima, invece, sia Pieve Terzagni che Castelnuovo Vescovo risultavano accorpate a Pessina Cremonese.

Visita i Nostri Portali
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio
Risorse Attinenti